Zero emissioni per il nostro sito web


L’impegno del Gruppo TIM per contrastare il cambiamento climatico

Da oggi il sito web di TIM Retail, insieme agli altri siti del Gruppo TIM, è carbon neutral.
In collaborazione con Rete Clima – ente non profit specializzato nella promozione della sostenibilità nelle organizzazioni – sono state azzerate le emissioni di CO2 di 24 siti tra quelli commerciali e istituzionali di TIM e quelli delle aziende di Gruppo Noovle, Olivetti, Sparkle, Telsy, Kena Mobile e FiberCop.

L’impronta climatica dei siti web

Il web genera emissioni nocive dovute, ad esempio, al consumo energetico dei server che ospitano i siti internet e ai servizi che servono per farli funzionare. Grazie alla metodologia CO2web® messa a punto da Rete Clima abbiamo calcolato che nel 2021 i principali siti del nostro Gruppo, con circa 1,1 miliardi di page view complessive, hanno generato circa 900 tonnellate di CO2eq, tante quante sarebbero quelle prodotte, ad esempio, da una macchina che fa 127 volte il giro del pianeta. Abbiamo così deciso di supportare iniziative che compensino questo impatto, generando effetti positivi di pari misura in termini ambientali.

Tutela della foresta amazzonica in Brasile

Abbiamo rafforzato il nostro contributo a Maìsa REDD+ (Reducing Emissions from Deforestation and Forest Degradation), un progetto che promuove la conservazione di oltre 28mila ettari di foresta pluviale amazzonica in Brasile attraverso il monitoraggio della deforestazione illegale e la preservazione della grande biodiversità di flora e fauna locale che rappresenta un patrimonio mondiale e un efficace contrasto al cambiamento climatico. Il progetto coinvolge anche la popolazione locale, attraverso interventi formativi che promuovono pratiche agricole sostenibili e sviluppano nuove opportunità economiche per i produttori agricoli del luogo.

Forestazione urbana a Milano e gestione forestale in Umbria

In aggiunta al progetto di carbon off-setting in Brasile, portiamo avanti il nostro impegno per la tutela ambientale anche sul territorio italiano, sostenendo due progetti di riqualificazione forestale in Italia che avvieremo in primavera con lo scopo di aumentare la naturalità delle aree verdi urbane e generare servizi per il territorio e gli abitanti.
Il primo riguarda il Parco Nord di Milano, un grande parco urbano in grado di contribuire alla riqualificazione del territorio e a un vero e proprio sviluppo green della città. In aggiunta ai 70 alberi già previsti lo scorso anno, pianteremo, secondo il Protocollo Forestazione Italiana® di Rete Clima, altri 80 nuovi alberi che nel loro ciclo medio vitale di 30 anni contribuiranno complessivamente all’assorbimento di circa 50 tonnellate di CO2, l’equivalente delle emissioni di circa 500 frigoriferi in funzione per 1 anno.
Inoltre, in Umbria, sosteniamo un progetto dedicato alla “Foresta di Città della Pieve-Piegaro”, in collaborazione con il sistema di certificazione PEFC. In questo caso l’obiettivo è quello di aumentare il livello di naturalità del territorio, monitorando e tutelando le specie arboree rare per sostenere la diversità biologica forestale.

Il Gruppo TIM contro il cambiamento climatico

La compensazione delle emissioni generate dal nostro sito fa parte della strategia di sostenibilità del Gruppo TIM, che affida un ruolo fondamentale alla tutela ambientale, ponendosi l’obiettivo di raggiungere la Carbon Neutrality entro il 2030.

Le attività del Gruppo puntano sull’utilizzo di energia rinnovabile, sulla riduzione dei consumi grazie anche all’uso della fibra e del 5G, sull’offerta di prodotti green e di servizi e soluzioni sostenibili per lavorare, produrre, apprendere, vivere e viaggiare. Il Gruppo TIM sviluppa ed è impegnato nella diffusione di tecnologie come la Cybersecurity, il Cloud e l’IoT, che sono strumenti essenziali per incrementare la sicurezza, la produttività e l’efficienza dei singoli e delle organizzazioni riducendo l’impatto sull’ambiente.

La metodologia CO2web® di Rete Clima

Per valutare le emissioni dei siti web del Gruppo TIM è stata utilizzata la metodologia CO2web® messa a punto da Rete Clima e verificata dall’Ente Certificatore ICMQ, che permette di quantificare le emissioni di gas serra generate dall’hosting dei siti web sulla base del consumo energetico dei server che ospitano le pagine web e di tutti i servizi necessari al loro funzionamento, tra cui il raffrescamento.

Le emissioni sono state neutralizzate grazie all’annullamento dei crediti di carbonio a sostegno di un progetto internazionale di tutela ambientale, certificato secondo lo standard VCS-Verra, per generare un impatto ambientale positivo di pari misura (carbon off-setting).

La carbon neutrality dei siti è stata infine attestata con il rilascio di un Green label “CO2emission zero® website” che sarà presente su tutti i siti web del Gruppo.

Back to Top